Negli ultimi anni si parla molto di sostenibilita’, non sempre con la cognizione di causa che essa meriterebbe, attesa la emergenza “ambientale” che il pianeta sta affrontando in termini di emissioni di CO2.

Molto spesso, si ritiene erroneamente, che i concetti di sostenibilita’ siano applicabili solo a certi “settori” della ingegneria e non invece a tutte le nostre scelte di vita.

Anche lo sport, ad esempio, ha un effetto sull’ambiente. Molto spesso il “mantenimento” delle strutture sportive impatta sull’ambiente a volte anche in maniera rilevante; e’ il caso ad esempio di strutture che necessitano di grandi potenze impegnate per poter funzionare (piste di pattinaggio artificiali, piscine riscaldate etc).

Non solo chi progetta, ma anche lo sport, o meglio gli sportivi, possono attenuare l’effetto che questi impianti hanno in termini di emissioni di CO2.
E’ cio’ che sta avvenendo nella edilizia sportiva degli ultimi anni.
Non solo strutture progettate secondo criteri di sostenibilita’, ma attivita’ sportive che contribuiscono ad attenuare l’impatto di esse sull’ambiente.

Da un punto di vista “strutturale” si possono mettere in essere una serie di scelte finalizzate a rendere l’edificio “ospitante” sostenibile.
Le principali scelte in tal senso sono, tra’ le altre, le seguenti:

– finestre fotovoltaiche;

che riescono a generare energia elettrica con rendimenti minori rispeto al fotovoltaico classico, ma presentano una maggiore facilita’ di installazione e costi ridotti.

Il maggiore investimento dovuto a questa tipologia di infissi si ricupera mediamentein 5 anni per il risparmio energetico che genera.

– impianti di riscaldamento radianti;

posti in opera sotto la pavimentazione; oltre a “salvare” spazi, favoriscono la distrubuzione del calore dal basso verso l’alto, fornendo il massimo comfort termico agli utilizzatori degli ambienti.

– Solare termico a circolazione forzata per riscaldamento e reffrescamento.

Per il riscaldamento viene utilizzata una miscela di acqua e antigelo in pressione nei tubi del circuito. Il liquido si riscalda attraversando dei pannelli irraggiati dal sole e rilascia il suo calore grazie ad una serpentina che ne ottimizza lo scambio.
Per il raffrescamento puo’ essere utilizzata la tecnica del solar cooling; essa consente di ottenere il raffreddamento dell’acqua proprio dalle alte temperature che possono essere raggiunte dai coleltttori solari termici. (70-90 gradi).

Ma la vera novita’ di queste strutture sportive e l’Autosufficienza energetica ottenuta per mezzo di bike (o altri dispositive in grado di trasformare energia meccanica in energia elettrica) utilizzate per l’allennamento.

Sino a pochi anni fa’, l’energia ottenuta da questi dispositivi, opportunamente convertita in energia elettrica, consentiva appena di poter ricaricare un dispositivo mobile o un laptopo: negli ultimi anni, la tecnologia, in grado di avere rendimenti molto maggiori, consente, attraverso l’utilizzo di bike da palestra, di rendere queste stesse completamente autonome sotto il punto di vista energetico coprendo l’inteo fabbisogno elettrico.
L’impiego poi di accumulatori di energia di nuova generazione, ha reso possibile “stipare” il plus ultra di energia, utilizzandolo quando la domanda aumenta.

Questo concetto dello sport ha reso l’allenamento non piu’ una mera attivita’ fisica che facciamo per il nostro benessere che si traduce (dai display dell bike o degli altri device) in minuti di allenamento e calorie bruciate, ma un vero e proprio contributo che diamo al pianeta, che si “pesa”, grazie agli stessi display, in kg di CO2 non emesse in atmosfera.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Articoli Rilevanti

CEL – Certificato Esecuzione Lavori eseguiti all’estero.

Certificato di Esecuzione Lavori delle opere eseguite all'estero.

Ingegneria Civile

DAL FASCICOLO DEL FABBRICATO AL BUILDING INFORMATION MODEL (BIM)

Un nuovo modo di concepire la “carta d’identità” delle costruzioni. Tra le problematiche che in questi ultimi anni hanno riguardato il settore delle costruzioni rientrano certamente la sicurezza dei fabbricati ed il risparmio energetico. La Leggi tutto…

Energia Pulita

L’atlante del vento e del sole.

La World Bank e la International Finance Corporation, collettivamente The World Bank Group, hanno fornito un Atlante solare globale oltre a una serie di livelli di dati GIS globali, regionali e nazionali e mappe di Leggi tutto…