Sostenibilità

Sostenibilità sociale ed economica – l’esperienza in Africa nel libro di Paola Basile “Irene non lo sa”

Esce "Irene non lo sa" il Libro di Paola Basile. Capita anche questo nella vita. Capita di ritrovarti in un libro. Questo post non parla delle tematiche di cui abitualmente si occupa il web-magazine, ma di un libro dal Titolo "Irene non lo sa". No non mi sono improvvisato recensore di romanzi, non ne ho ne l'aspirazione ne la competenza, volevo solo chiudere un cerchio con tutti i lettori del sito, che hanno partecipato al mio viaggio in Togo nel 2010, condividendo questo libro.

Di admin, fa
Sostenibilità

COHOUSING, LA CASA SHARE.

Uno stile di vita che nasce in Danimarca negli anni 70, consiste nel condividere i propri spazi comuni con persone che si scelgono tra loro. Tra i servizi di uso comune vi possono essere ampie cucine, lavanderie, spazi per gli ospiti, laboratori per il fai da te, spazi gioco per i bambini, palestra, piscina, internet-cafè, biblioteca e altro

Di admin, fa
Sostenibilità

Africa 2010 – L’intervento in Commissione Ambiente e sostenibilità ambientale dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli.

Torno a parlare del progetto che ho contribuito a realizzare in Togo lo scorso agosto, per condividere alcuni inaspettati “sviluppi” che questa esperienza ha avuto e continua ad avere. Al mio ritorno, nell’aggiornare e ringraziare tutti quelli che hanno sostenuto il progetto (inviando a mezzo mail il link del mio sito a tutti gli indirizzi della Leggi tutto…

Di admin, fa
Sostenibilità

ambienteingegnere in Africa:”missione” compiuta.

Per quanto attiene il progetto, siamo riusciti a concludere la realizzazione dei muri perimetrali. (l'obiettivo che ci eravamo prefissi per questo campo). Mentre vi scrivo altri volontari, con la collaborazione di persone del villaggio stanno provvedendo al completamento della posa in opera dei mattoni finestrati (si vedono nell'immagine del post). Successivamente saranno eseguiti i cordoli di sommità su cui sarà appoggiata la copertura.

Di admin, fa
Sostenibilità

Costruiamo in Togo

Dal 2009 abbiamo iniziato la costruzione di un edificio scolastico per tre classi in un villaggio del sud del Togo chiamato ANDO BEDO. Dopo quasi un mese di lavoro da parte dei volontari non abbiamo potuto completare tutto il progetto perché in Togo lo Stato non dà fondi alle associazioni quindi non c’era nessun finanziamento. Ci siamo fermati alla base dell’edificio che è stato fatto grazie alla partecipazione finanziaria dei volontari e anche dell’Associazione con una somma che si avvicina ai 3000 000 FCFA, circa 4500 euro. Quest’estate l’obiettivo programmato è quello di costruire le mura della scuola e completare le finiture. Adesso abbiamo 4 volontari (tre italiani e un francese) e 4 altri volontari del Togo che saranno presenti per proseguire nella costruzione della scuola . Per riuscire a realizzare tutto l’edificio chiediamo il vostro aiuto finanziario tramite LUCA, uno dei volontari Italiani (Ingegnere civile) che viene a darci una mano sul progetto dal 03 al 26 agosto 2010 in TOGO.

Di admin, fa
Sostenibilità

“Costo ambientale” del conglomerato cementizio.

Una tonnellata di calcestruzzo non produce una tonnellata di co2, ma semmai poco più di 100 kg, è quello che sostiene la UKCP SCTG e continua asserendo che confezionare calcestruzzi con cementi Mixati con ceneri volatili (derivanti dalla combistione del carbone) o loppa di altoforno riduce le emissioni sensibilmente, generando un doppio beneficio per l'ambiente. (elimina gli oneri di smaltimento che occorrerebbe sostenere per smaltire questi residui di lavorazione dell'acciaio).

Di admin, fa
Sostenibilità

Edilizia sostenibile, “sosteniamola”.

Ancora l’accento sulla sostenibilità degli edifici, in Italia in questo momento le leggi che obbligano a progettare un edificio "sostenibile", sono appena in uno stato embrionale. Tralasciando la situazione degli altri paesi dell’unione che invece sono “avanti” dal punto di vista legislativo in tema di edilizia sostenibile, intendo mettere in evidenza l’ottimo esempio della Regione toscana. Infatti la pubblicazione delle “linee guida per l’edilizia sostenibile in Toscana”,approvate dalla Giunta Regionale, hanno segnato il primo passo sul terreno della bioedilizia. Le 38 schede che le compongono offrono uno strumento oggettivo di valutazione, a disposizione di tutte le amministrazioni pubbliche, per verificare la qualità energetica e ambientale degli edifici in Toscana. Tra i parametri utilizzati ci sono l’assenza di sostanze inquinanti, l’illuminazione naturale,l’isolamento acustico e il riutilizzo delle acque piovane,i materiali usati per la costruzione e i consumi energetici.

Di admin, fa
Ingegneria Civile

“Sustainable” design

Quale è l’edificio più alto del mondo? alcune fonti del web dicono sia il Taipei Financial Center, di 508 metri, che ha raggiunto e superato le “Petronas Tower” di Kuala Lumpur in Malesia, una coppia di colossi gemelli alti 452 metri. Non più, perchè gia da qualche mese, per la Leggi tutto…

Di admin, fa